Concorso Save Energy 2016

Premiate le scuole della terza edizione del concorso “save energy 2016″

Umbertide, 25 maggio 2016 – E’ l’Istituto comprensivo di San Giustino ad aggiudicarsi la terza edizione di “Save Energy”, il concorso che da tre anni Aimet propone alle scuole dei territori in cui l’azienda offre i propri servizi energetici. Mercoledì 25 maggio presso il Centro socio culturale San Francesco di Umbertide si è tenuta la cerimonia di premiazione alla quale sono intervenuti il presidente di Aimet Matteo Baldelli e l’amministratore delegato Patrizio Nonnato, alla presenza dei sindaci di Umbertide Marco Locchi e di San Giustino Paolo Fratini.

“Quest’anno il concorso ha visto la partecipazione di 19 scuole, provenienti da Umbertide, Città di Castello, San Giustino, Corciano e, novità di quest’anno, dai comuni marchigiani di San Benedetto del Tronto e Grottammare, territori in cui la nostra azienda opera da circa un anno, per un totale di 46 classi e circa mille studenti – ha affermato il presidente Baldelli – Tutti hanno presentato progetti molto validi ed interessanti che dimostrano l’attenzione che le scuole riservano al tema delle risorse energetiche e dello sviluppo sostenibile”. “Con questo concorso abbiamo cercato di sensibilizzare le giovani generazioni ad un uso più consapevole delle risorse energetiche – ha aggiunto l’amministratore delegato Nonnato – e al contempo di sostenere le scuole attraverso premi in denaro, per un valore complessivo di 5.000 euro, da utilizzare per l’acquisto di materiale didattico”. Sostegno è stato espresso anche dai sindaci presenti che hanno sottolineato il contributo che da sempre Aimet offre ai territori in cui opera.

dav

Sala

Terminati gli interventi, è stata la volta della cerimonia di premiazione delle dieci scuole finaliste che un’apposita giuria ha provveduto a selezionare accuratamente e che ieri mattina ad Umbertide hanno presentato una ad una i propri progetti, da riviste sull’energia a video sul risparmio energetico, da esibizioni di danza a disegni con slogan sullo sviluppo sostenibile, passando per calendari, giochi e presentazioni in power point. Al primo posto si è classificata la scuola secondaria di primo grado di Selci- Lama dell’Istituto comprensivo Leonardo da Vinci di San Giustino che con il progetto “L’eterna lotta tra le energie rinnovabili e non rinnovabili” si è aggiudicata un assegno da 1.300 euro: il progetto ha visto la messa in scena di un balletto a cura di sei studentesse-danzatrici che hanno interpretato il fragile equilibrio tra rinnovabili e non. Un calendario che racconta i 365 giorni dell’anno a ritmo di energia pulita e consigli per risparmiare è stato invece il progetto classificatosi al secondo posto, presentato dalla scuola secondaria di primo grado Curzi dell’istituto comprensivo Centro di San Benedetto del Tronto, alla quale è andato un premio di 1.100 euro. Al terzo posto si è classificata invece la scuola primaria Garibaldi del Primo circolo didattico di Umbertide che si è aggiudicata 900 euro con il gioco “L’attenzione fa la differenza” dove i piccoli alunni hanno messo in luce le differenze tra una famiglia sprecona e una famiglia attenta all’ambiente e al risparmio energetico. Quarto posto e 400 euro a Mister off, la speciale “guardia energetica” creata dagli alunni della scuola primaria di San Giustino della Direzione didattica Bufalini che a turno hanno sorvegliato sul corretto utilizzo delle risorse energetiche a scuola, indossando una speciale maglietta realizzata ad hoc. La scuola secondaria di primo grado Alighieri- Pascoli di Città di Castello ha chiuso poi la classifica dei migliori cinque con un premio di 300 euro grazie al video “La nostra giornata sostenibile” che ha evidenziato i piccoli gesti che ciascuno di noi può mettere in campo nella vita di tutti i giorni per risparmiare energia e salvaguardare l’ambiente.

Inoltre sono state premiate anche altre cinque scuole, con un assegno di 200 euro ciascuna, ritenute meritevoli di accedere alla fase finale del concorso: Istituto Fazzini- Mercantini di Grottammare, scuola primaria di Riosecco della Direzione didattica II Circolo di Città di Castello, scuola secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo Alberto Burri di Trestina, Istituto superiore Leonardo Da Vinci di Umbertide e scuola secondaria di primo grado di San Mariano dell’Istituto comprensivo Bonfigli di Corciano.