Aimet mette in guardia dai falsi operatori energetici

Numerose le segnalazioni in Altotevere di contratti attivati via telefono senza consenso del cliente. Il presidente Baldelli: “Trasparenza e correttezza valori fondanti della nostra azienda”

Umbertide, 12 luglio 2016 – AIMET SRL mette in guardia dai falsi operatori energetici e da chi, pur esercitando la professione, fa ricorso a pratiche commerciali scorrette e spesso ingannevoli. Negli ultimi tempi anche in Alta Valle del Tevere si sono infatti verificati numerosi casi di contratti attivati senza l’esplicito consenso del cliente e sono stati segnalati episodi di visite a domicilio di falsi operatori di aziende che forniscono gas ed energia elettrica.

“Presso i nostri sportelli capita spesso di ricevere nostri clienti che, a loro insaputa, si sono visti attivare contratti, soprattutto via telefono, senza averne fatto esplicita richiesta e contro la loro volontà – spiega il presidente di Aimet Matteo Baldelli – Altre volte invece ci raccontano di telefonate sospette in cui l’operatore chiede al cliente di fornire i dati della propria bolletta adducendo come scusa possibili errori nella fatturazione. Siamo consapevoli che oggi per il cliente sia sempre più difficile orientarsi nel complesso mercato libero dell’energia, ma crediamo che trasparenza e correttezza debbano essere valori imprescindibili. Per molti non è così, – continua ancora il presidente Baldelli – come si evince anche dalle recenti sanzioni che l’Antitrust ha commissionato ad alcune delle maggiori aziende di fornitura di servizi energetici per un totale di 14,5 milioni di euro per aver adottato pratiche commerciali scorrette. Ed è in un contesto come questo che Aimet si contraddistingue e si differenzia dagli altri operatori energetici perché la nostra azienda, da sempre fortemente legata al territorio in cui opera, oltre ad offrire servizi a prezzi convenienti, garantisce trasparenza, assistenza e vicinanza al cliente, attraverso una rete capillare di sportelli a cui è possibile rivolgersi per ogni esigenza e necessità.

Inoltre, – ha proseguito ancora Baldelli – l’introduzione della nuova bolletta 2.0, in vigore per legge dallo scorso gennaio, pur avendo l’intento di facilitare la lettura, non fornisce in realtà informazioni dettagliate, ad esempio, il prezzo effettivo dell’energia elettrica suddiviso per fasce orarie non è immediatamente identificabile; pertanto operatori scorretti potrebbero fare confronti errati con bollette di fornitori concorrenti, proponendo sconti inesistenti e fuorviando così il cliente.  Invitiamo quindi i nostri clienti e non solo – conclude il presidente – a rivolgersi per qualsiasi dubbio o chiarimento presso i nostri sportelli di Umbertide, Città di Castello, San Giustino, Montone e Corciano o a contattare il numero verde 800 448 999”.

Per contatti Valentina Santucci: 349 1567685